Beata Vergine Maria del Monte Carmelo

News ed eventi in archivio

26/07/2011 | Categoria: Altro

Preghiera di don Roberto Strano a s. Venera nel giorno della nomina di S. E. mons. A. Raspanti

Eroica martire della fede cristiana, amata Santa Venera,

accogli, in questo momento solenne,

la preghiera che questo popolo a te devoto,

innalza alla Trinità Santissima, fiducioso nella tua intercessione.

Guarda con occhio benigno questa Città, che da secoli ti onora come Sua celeste Patrona.

Sappiamo di vivere tempi difficili, stretti in una morsa di crisi,

che investe tutti e particolarmente le fasce più deboli.

Avvertiamo un senso di smarrimento e una latente sfiducia,

che non ci porta ad osare e scommettere, perché la città degli uomini,

possa - con l'apporto di tutti - possedere un volto decisamente migliore.

Spronaci a fare di più, metti in ciascuno di noi la salutare inquietudine

che ci porta a spenderci per il bene di tutti, al di là di ogni interesse personale e di parte.

Ottieni per le nostre Comunità ecclesiali, tutto ciò che è necessario,

perché possano essere "luoghi" di educazione della fede,

affinché la buona notizia del Vangelo giunga al cuore di tutti.

Risveglia l'entusiasmo e la passione che tu avesti, nel farti coraggiosa annunciatrice,

della Parola che salva, illumina e orienta le nostre scelte.

Concedici di accogliere, con atteggiamento di fede e piena disponibilità,

Il nuovo Vescovo, Antonino, che oggi, sotto la tua celeste protezione, ci è stato donato.

Colma di celesti consolazioni il Vescovo Pio Vittorio,

che con amore, saggezza e paternità ci ha guidati in questi anni.

Tu, che secondo la Tradizione, hai saputo unire l'evangelizzazione con il servizio agli ammalati,

guarda con materna sollecitudine ai tanti fratelli e sorelle,

che provano l'esperienza del dolore e della malattia

e concedi a ciascuno di noi di saperci fare prossimo,

perché nessuno abbia ulteriormente a soffrire per la solitudine e l'abbandono.

Sostieni l'entusiasmo dei giovani, perché forti nella fede e intraprendenti nell'impegno,

affrontino le sfide attuali con coraggio, senza piegarsi a clientelismi iniqui,

che offendono le intelligenze e mortificano la dignità di ogni persona.

Ottieni, infine a tutti noi, riuniti  attorno al tuo bellissimo simulacro,

di sperimentare sempre la gioia della comunione e la bellezza di sentirci popolo,

perché solo l'amore crea, mentre il rancore e l'odio distruggono e dividono.

Santa Venera, presenta al Padre, fonte di ogni santità,

per mezzo del Figlio Gesù Cristo, sposo delle vergini,

nella potenza dello Spirito Santo, fortezza dei martiri,

la nostra unanime preghiera.

Mentre da noi si innalza al cielo, il grido di amore e di devozione,

che cimenta e rafforza il nostro vincolo con te.

Cittadini: W S. Venera. Amen.

                                                                                                                         Can. Roberto Strano

                                                                                                                   Arc. Parr. della Cattedrale