Beata Vergine Maria del Monte Carmelo

Ritiri spirituali mensili

16/02/2010 | Categoria: Ritiro

DAVID STEINDL-RAST, Speranza: apertura alla sorpresa

La speranza cristiana si fonda sull'esperienza pasquale di trasformazione delle situazioni di morte in vita. Il credente, consegnando fiduciosamente a Dio le proprie difficoltà più o meno gravi, vive all'insegna dello stupore scoprendo dentro di sé la presenza e l'operazione di Dio che le trasforma in  successi.

 La speranza, dono del Creatore è anche compito che impegna il fedele a farla crescere attendendo e desiderando anche quando l'attesa si trasforma in "passione per il possibile" patimento che purifica la speranza nella tensione tra "già e non ancora"  tra la caparra e la pienezza del dono, tra il "pellegrinaggio" e la "meta".

Il desiderio di Dio anticipa la pienezza situando l'anima nel riposo  contemplativo dell'unione già in atto e protesa verso una comunione sempre più profonda. Nella speranza il credente possiede nel momento presente le primizie della vita eterna e scopre anche nelle esperienze passate un nuovo significato che permette di ricomprenderle nella luce del piano di Dio come il meglio che potesse accadere.

Nella speranza trova compimento il desiderio innato di bellezza; essa  non delude, e ottiene ciò che la superbia ha perduto: essere simili a Dio perché, secondo l'affermazione dell'Apostolo: Saremo simili lui perché lo vedremo così come egli è (1 Gv 3,2).