Beata Vergine Maria del Monte Carmelo

Formazione permanente

La Confraternita mostra una particolare sollecitudine nel condurre i propri membri, sia titolari che cooperatori e simpatizzanti a scrutare il mistero di Cristo  in tutte le sue dimensioni, pianificando esercizi spirituali annuali, ritiri spirituali mensili e incontri di lettura spirituale settimanale.

La catechesi permanente attinge il contenuto alla fonte viva della parola di Dio trasmessa nella Sacra Tradizione e trova in essa il salutare nutrimento e il santo rigoglio mediante la frequenza regolare dei testi medesimi, studiati con l'intelligenza ed il cuore della Chiesa.

Sull’esempio della prima comunità cristiana, i cui membri, erano assidui nell'ascoltare l'insegnamento degli apostoli, nell'unione fraterna, nella frazione del pane e nella preghiera, la Confraternita si prefigge lo scopo di mettere non solo in contatto, ma in comunione intima con Gesù Cristo, il solo che conduce all'amore del Padre nello Spirito e introduce alla vita della santa Trinità.

Poiché nessuno è maestro di se stesso, S.E.R. Mons. Antonino Raspanti, moderatore della Confraternita, aiuta nell’accompagnamento spirituale coloro che ne fanno richiesta esplicita, i quali desiderano crescere nella fede per comprendere l’operazione di Dio nella propria anima. Potrebbe accadere – come insegna s. Giovanni della Croce – che le anime chiamate all’unione con Dio, non comprendendo, arrivano molto più tardi e con più pena e meno merito per non essere state remissive con Dio, lasciandosi mettere liberamente nel puro e certo cammino dell’unione. (Giovanni della Croce, Salita al monte Carmelo, Prologo).

Esercizi spirituali annuali

Dall’anno 2002 la Confraternita propone esercizi spirituali guidati da padre Max Huot de Longchamp – moderatore dell’associazione gemella Saint Jean de la Croix con sede a Mers-sur-Indre nell’Arcidiocesi di Bourges, Francia – il quale annualmente tratta un tema di spiritualità, commentando testi di autori cattolici, adatti ad accompagnare l’orante nel progresso spirituale, per giungere all’unità della fede e della conoscenza del Figlio di Dio, allo stato di uomo perfetto, nella misura che conviene alla piena maturità di Cristo.(Ef 4, 13).

Ai momenti di ascolto seguono tempi prolungati di silenzio e di meditazione personale. La Liturgia delle Ore, l’adorazione Eucaristica e la S. Messa costituiscono i momenti di preghiera comune giornaliera, che si conclude con la recita di Compieta.

Ritiri spirituali mensili

La Confraternita, offre ritiri spirituali mensili, guidati dal moderatore S.E.R. Mons. Antonino Raspanti  aperti a coloro che, avendo frequentato gli incontri di lettura spirituale settimanali, hanno già maturato una consuetudine di lettura spirituale personale e desiderano coltivare più intensamente il rapporto di intimità con Dio.

Durante la giornata i tempi di preghiera: lodi, adorazione, vespri, si alternano ai tempi di ascolto e meditazione personale. Il silenzio regola il rapporto con Dio e tra i fratelli, in quanto la chiamata alla santità può essere sentita e seguita soltanto nel silenzio dell’adorazione davanti alla trascendenza infinita di Dio. Dobbiamo ammettere che abbiamo tutti bisogno di tale silenzio carico di presenza adorata […] bisogno di imparare il valore del silenzio che permette all’Altro di parlare, quando e come vorrà, e permette a noi di capire la sua Parola. In pratica ciò suppone una grande fedeltà alla preghiera liturgica e personale, negli spazi di tempo consacrati all’orazione mentale ed alla contemplazione, all’adorazione eucaristica, ai ritiri spirituali mensili ed agli esercizi spirituali (Giovanni Paolo II).

Infatti: Dio agisce parlando segretamente all’anima solitaria che tace,
perché: il linguaggio che Dio più ascolta è il silenzioso amore (S. Giovanni della Croce, FA 3, 39).

La comunione col Cristo Risorto, nella celebrazione eucaristica costituisce il culmine della giornata e la fonte di vita nuova, trasfigurata dalla Parola di Dio.

Incontri di lettura spirituale settimanali

La Confraternita pianifica settimanalmente, nelle città di appartenenza dei soci, incontri di lettura sistematica e commento di un testo della Sacra Tradizione della Chiesa Cattolica, seguiti da un tempo di adorazione Eucaristica durante il quale nell’intelligenza dell’orante cresce la comprensione della Parola studiata sotto l’azione dello Spirito Santo che, penetrando nel cuore, si rivela viva ed efficace e non ritorna a Dio senza aver operato ciò per cui è stata inviata (cfr.: Is 55,11).