Beata Vergine Maria del Monte Carmelo

Dizionario di spiritualità

Il dizionario di spiritualità si presenta come un’antologia di testi tratti dalla Sacra Tradizione della Chiesa Cattolica. La scelta dei temi, più che di rigore scientifico, è il frutto della risonanza che questi hanno prodotto nel cuore dei membri dell’Associazione che, avendone fatto oggetto di studio e di meditazione, li propongono ai lettori per condividere in pienezza la gioia di un incontro.

La lettura spirituale, infatti, situando il lettore nell’atto della Rivelazione, insegna, convince, corregge, forma alla giustizia l’uomo di Dio, abilitandolo a riconoscere in se stesso o a disporsi ad accogliere la stessa opera che Dio ha compiuto nell’autore, come un padrone di casa che estrae dal suo tesoro cose nuove e cose antiche.

Seleziona inziale lemma: a  b  c  d  e  f  g  h  i  j  k  l  m  n  o  p  q  r  s  t  u  v  w  x  y  z 
Tutta la lista

Bacio

Autore Teresa di Lisieux s.

BACIO D'AMORE - Fu un bacio d'amore, mi sentivo amata e dicevo anch'io: «Ti amo, mi dono a te per sempre». Non ci furono domande, né lotte, né sacrifici: da tempo, Gesù e la povera piccola Teresa si erano guardati e compresi[...]. Quel giorno non era più uno sguardo, ma una fusione: non erano più due, Teresa era scomparsa come la goccia d'acqua che si perde nell'oceano. Gesù solo restava, era il Maestro, il Re. Teresa gli aveva chiesto di toglierle la sua libertà, perché la sua libertà le faceva paura. Si sentiva tanto debole, tanto fragile da volersi unire per sempre alla Forza Divina!... La sua gioia era troppo grande, troppo profonda perché la potesse contenere. (TERESA DI LISIEUX s., Storia di un'anima, Àncora Milano 1993, p. 115).

Autore Guglielmo di Saint-Thierry

Il bacio è un certo qual amicale ed esteriore congiungersi dei corpi, segno e stimolo del loro congiungersi interiore. E ciò è offerto dal servizio della bocca perché avvenga il congiungersi non solo dei corpi ma, tramite un mutuo contatto, anche dei respiri. E Cristo, lo Sposo, ha portato dal cielo alla Chiesa, sua sposa come un bacio quando il Verbo fatto carne le si è avvicinato tanto da congiungersi a lei, tanto si è congiunto a lei che le si è unito, che Dio è diventato uomo e l'uomo Dio. Questo bacio, inoltre, egli lo ha porto e impresso alla fedele anima sua sposa quando, al ricordo dei comuni beni, consegnandole una gioia personale ed esclusiva infonde in lei la grazia del suo amore attirando a sé il suo respiro ed infondendole il proprio, così da essere reciprocamente un solo spirito. (G. DI SAINT-THIERRY, Commento al Cantico dei Cantici, C. FALCHINI (Ed), Magnano 1991, p. 61).