Beata Vergine Maria del Monte Carmelo

Dizionario di spiritualità

Il dizionario di spiritualità si presenta come un’antologia di testi tratti dalla Sacra Tradizione della Chiesa Cattolica. La scelta dei temi, più che di rigore scientifico, è il frutto della risonanza che questi hanno prodotto nel cuore dei membri dell’Associazione che, avendone fatto oggetto di studio e di meditazione, li propongono ai lettori per condividere in pienezza la gioia di un incontro.

La lettura spirituale, infatti, situando il lettore nell’atto della Rivelazione, insegna, convince, corregge, forma alla giustizia l’uomo di Dio, abilitandolo a riconoscere in se stesso o a disporsi ad accogliere la stessa opera che Dio ha compiuto nell’autore, come un padrone di casa che estrae dal suo tesoro cose nuove e cose antiche.

Seleziona inziale lemma: a  b  c  d  e  f  g  h  i  j  k  l  m  n  o  p  q  r  s  t  u  v  w  x  y  z 
Tutta la lista

Incontro

Autore Raspanti A.

L’incontro con Gesù è pienezza liberante che proietta fuori da spazi angusti. Se molte tendenze della cultura contemporanea, specialmente nei Paesi più ricchi, hanno incitato nelle persone l’egoismo e la chiusura, la difesa di comodità e di privilegi che alla fine producono tristezza e isolamento, il Vangelo è la vera rottura rivoluzionaria, che inverte la tendenza: dalle chiusure all’uscita, dall’esclusione al prendersi il carico di tutti, dalla tristezza alla gioia. […].

«Quando le persone della Palestina duemila anni fa incontravano un Uomo straordinario, giungeva loro la notizia e il tocco del desiderio di Dio, non certo un programma di perfezione o una proposta socio-politica. Per questo il loro cuore e la loro umanità erano liberati, come lo sono anche adesso, che re-incontriamo Costui nello Spirito che ha donato alla Chiesa […].
Essendo Dio egli stesso, ci conduce al di là di noi stessi,raggiungendo il nostro essere più vero, così «giungiamo a essere pienamente umani quando siamo più che umani … Lì sta la sorgente dell’azione evangelizzatrice» (EG 8).” (RASPANTI A., in Semi di contemplazione, (n. 154 (15) 2013, p. 4).