Beata Vergine Maria del Monte Carmelo

Dizionario di spiritualità

Il dizionario di spiritualità si presenta come un’antologia di testi tratti dalla Sacra Tradizione della Chiesa Cattolica. La scelta dei temi, più che di rigore scientifico, è il frutto della risonanza che questi hanno prodotto nel cuore dei membri dell’Associazione che, avendone fatto oggetto di studio e di meditazione, li propongono ai lettori per condividere in pienezza la gioia di un incontro.

La lettura spirituale, infatti, situando il lettore nell’atto della Rivelazione, insegna, convince, corregge, forma alla giustizia l’uomo di Dio, abilitandolo a riconoscere in se stesso o a disporsi ad accogliere la stessa opera che Dio ha compiuto nell’autore, come un padrone di casa che estrae dal suo tesoro cose nuove e cose antiche.

Seleziona inziale lemma: a  b  c  d  e  f  g  h  i  j  k  l  m  n  o  p  q  r  s  t  u  v  w  x  y  z 
Tutta la lista

Tocco

Autore Giovanni della Croce s.

↗ Vita divina

Autore Merton Thomas

vedi Contemplazione, Tocco di Dio

Autore Merton Thomas

Per alcuni è facile scendere in se stessi e trovare nella propria immaginazione una semplice immagine di Cristo; ed è un modo facile di cominciare a pregare. Ma ad altri ciò non riesce. Al contrario, lo sforzo richiesto può riempire la loro testa di problemi e di turbamenti che rendono impossibile la preghiera. Ma nello stesso tempo il puro nome di Gesù [...] è sufficiente a dare alla loro fede una semplice e amorosa consapevolezza di Colui che è realmente presente nella loro anima per mezzo del Suo amore personale e della Sua Missione divina.

Questa amorosa consapevolezza è molto più reale e più apprezzabile di ciò a cui possiamo giungere con l'aiuto dei nostri soli sensi interni: poiché l'immagine di Gesù che la nostra immaginazione ci può fornire non è mai altro che una rappresentazione, mentre l'amore che la Sua grazia produce nel cuore può portarci al diretto contatto con Lui, quale Egli è veramente. È Gesù stesso che fa sorgere questo amore in noi con un'azione diretta e personale della Sua volontà. Quando Egli tocca l'anima col Suo amore, Egli opera su di noi con un'azione diretta e più intima di quella che un oggetto materiale esercita sul nostro occhio o sugli altri nostri sensi. Senza contare che l'unica vera ragione per cui si medita su Gesù e ci si raccoglie sull'immagine che di Lui serbiamo nella memoria, è quella appunto di prepararci a questo più intimo contatto con Lui nell'amore. Perciò, quando il Suo amore comincia ad ardere in noi, cessa, a rigore, la necessità di continuare a servirci dell'immaginazione. (MERTON T., Semi di contemplazione, B. TASSO - E. LANTE ROSPIGLIOSI (Edd), Ed. Garzanti, 1991, p. 120).

Autore Stein E. (S. Teresa Benedetta della Croce)

(L'esser toccati) non è un mero accettare il messaggio della fede ascoltato, non un mero rivolgersi a Dio, che si conosce solo per sentito dire, ma un esser toccati interiormente ed uno sperimentare Dio, che dà la forza di liberarci da tutte le cose e di elevarci, ed insieme di immergerci, in un amore che non conosce il suo oggetto. (STEIN E., Scientia Crucis, DOBNER C. (Ed), Edizioni OCD, Roma 2008, p.137).