Beata Vergine Maria del Monte Carmelo

Preghiera al Cuore di Gesù

O Gesù, se il tuo fianco è stato trafitto, è perché noi potessimo penetrarvi. Se il tuo cuore è stato ferito, è perché noi potessimo abitare in lui e in te, liberati dalle
agitazioni esterne. E' stato ferito perché noi potessimo, attraverso questa ferita visibile, vedere la ferita invisibile dell'amore. Come avrebbe potuto l'ardore di questo amore manifestarsi meglio se non permettendo al corpo, ma specialmente a questo cuore di essere ferito dalla lancia? la ferita carnale, infatti, rivela la ferita spirituale.
Chi allora non amerebbe questo cuore così ferito? Chi non renderebbe amore per amore a un cuore così amante? Chi non stringerebbe un cuore così casto? Si, ama il suo amico ferito colei che trafitta dal suo amore troppo grande esclama: «La carità mi ha ferito». Non risponde forse all'amore del suo amante quando dice: «Dite al mio diletto che io sono malata di amore» (Cant 2,5)?
Noi che siamo ancora quaggiù, in questo corpo, amiamo con tutte le nostre forze, rendiamo amore per amore, stringiamoil nostro caro ferito le cui mani, piedi, fianco e cuore sono stati trafitti da empi boia; chiediamo al suo amore di legare con il suo vincolo e trafiggere con la sua lancia il nostro cuore, ancora duro e impenitente.