Semi di contemplazione

Numero 140 – Settembre 2012 – Preghiera vocale e contemplazione

Preghiera vocale e contemplazione

Autore: S. Teresa d’Avila, 1515-1582

Teresa d’Avila nel Cammino di perfezione ricorda che non esiste alcuna vita spirituale la quale non poggi sull’umiltà e sull’obbedienza, e se la contemplazione conduce alle vette che descrive nel Castello interiore, essa è già presente, nelle sue forme più elementari di preghiera, nella semplice recita del Padre Nostro di cui il Cammino di perfezione non è, in fondo, che un lungo commento.

 

Tutta l’arte di Teresa consiste nel mostrarci che, in realtà, la contemplazione è il motore di tutta la vita spirituale, anche se essa passa in primo piano nella coscienza soltanto quando Dio s’impone all’anima tramite “l’orazione di quiete”.

 

Quando la preghiera diviene contemplativa, non si cerca più Dio, perché si presenta da solo, e, quindi “sospende i nostri pensieri” e “lega la nostra lingua” facendo sparire o quasi, l’orazione mentale come quella vocale.

 

Dio entra in noi dal vertice dell’anima, dove sappiamo prima di riflettere e dove amiamo prima di volere; così riflettere o volere questa o quell’altra cosa particolare, anche se nel nome di Dio, mentre Lui stesso si impone con evidenza, ci obbligherebbe a ricreare una distanza tra Lui e noi, che ci farebbe perdere il “godimento di questa felicità” di possederlo. Ecco perché le anime contemplative godono “senza sapere come godano”, amano “senza sapere come amino”, e possiedono “senza sapere come possiedano”.

 

Voler riprendere l’iniziativa per comprendere ciò che accade, distruggerebbe immediatamente la contemplazione che consiste nell’accogliere, e non nel produrre Dio che si manifesta all’anima perché “Nostro Signore vi opera da solo: è solo opera sua, e siccome questa opera è al di sopra della natura, la natura non vi ha parte alcuna”.

 

L’orazione in domande risponde a: «In fondo, qual è lo scopo della vita spirituale? È l’orazione? L’unione con Dio? Vivere quaggiù secondo la volontà di Dio?».

 

Il tema della rubrica è: La gioia misteriosa della Presenza

 

Preghiera vocale e contemplazione – 140

Calendario eventi

Dicembre, 2022