Semi di contemplazione

Numero 183 – Luglio – agosto 2016 – Ancora Marta e Maria

Ancora Marta e Maria

Autore: Grou Jean-Nicolas

Commento di p. Max Huot de Longchamp: “Agire” è spostare materialmente le cose; “contemplare” è scoprire il senso delle cose. Meglio offrire un piccolo fiore con molto amore, che uno grande con poco amore; ecco perché la contemplazione sarà sempre più importante e prioritaria nella nostra vita dell’azione…

Maria, sorella di Lazzaro, sembra perdere il suo tempo restando presso Gesù. Non solo non produceva niente materialmente, come Marta le rimproverava, ma non produceva niente mentalmente… La contemplazione è pura e trasparente relazione con colui che si contempla, alla sorgente…”
 L’IMITAZIONE DI GESÙ CRISTO Tradotto e commentato per i lettori di “Semi di contemplazione”
II,1. Il comportamento interiore.
 Il Regno di Dio è dentro di voi, dice il Signore (Lc 17,21). Convertiti al Signore con tutto il cuore, abbandona questo mondo miserabile, e la tua anima troverà riposo. Impara a disprezzare le realtà esteriori e a dedicarti a quelle interiori, e vedrai venire il Regno di Dio in te. Infatti, il Regno di Dio è pace e gioia nello Spirito Santo (Rom 14,17); questo non è concesso agli empi. Se, nel tuo intimo, avrai preparato una dimora, Cristo verrà in te, mostrandoti la sua consolazione. Tutta la sua gloria e la sua bellezza sono nell’intimo, e in questo sta la sua gioia. Viene frequentemente a visitare l’uomo interiore, si intrattiene dolcemente con lui, lo consola gentilmente con un’abbondanza di pace e con un’incredibile familiarità. Andiamo anima fedele! Prepara il tuo cuore a questo Sposo, perché si degni di venire a te e abitare in te. Infatti egli ha detto: «Se qualcuno mi ama, osserverà la mia parola, noi verremo a lui e dimoreremo in lui» (Gv 14,23) Fai dunque posto a Cristo, e non permettere al resto di entrare… Il tema della rubrica è: Il valore del monaco.

Ancora Marta e Maria – 183

Prossimi eventi