Semi di contemplazione

Numero 194 – Luglio agosto 2017 – Nel torpore dell’estate

Nel torpore dell’estate

Autore: Fenelon (François de Salignac de la Mothe)

 

Anteprima del commento di P. max Huot de Longchamp:
La lettera presentata qui è rivolta a una persona del mondo non identificata. La corrispondenza di Fénelon è stato oggetto di molte edizioni, più spesso di antologie più o meno fedeli;solo recentemente si è iniziata una edizione scientifica. Fénelon, e con lui il meglio della spiritualità francese della fine del XVII sec., scontain questo modo le accuse di quietismo avanzate con scarso discernimento verso il circolo di Madame Guyon (cf. Semi n° 85); ciò ha privato il mondo religioso di testi molto più nutrienti di quelli degli avversari gallicani e più o meno giansenisti. Questa lettera è un buon esempio di direzione spirituale da parte di Fénelon, dolce e insieme ferma, molto salda nei suoi fondamenti spirituali e audace nella radicalità della fede alla quale invita…
Anteprima de L’IMITAZIONE DI GESÙ CRISTO
Tradottoe commentato per i lettori di Semi
Sulle sciagure dei tempipresenti (segue)
III,47. Bisogna sopportare tutte le prove in vista della vita eterna (segue)
Il Signore: (Oh! Se tu avessi visto nel cielo le corone immortali dei santi) tu non cercheresti tanto i giorni di festa in questa vita, ma gioiresti piuttosto di conoscere, per Dio, le tribolazioni, e tu considereresti come il più grande guadagno, quello di essere considerato un nulla tra gli uomini.
Oh! Se tu sentissi tutto questo! E se questo penetrasse profondamente nel tuo cuore, come oseresti lamentarti, anche per una sola volta? Tutte le prove non devono forse essere sopportate in vista della vita eterna? Non è cosa da niente perdere o guadagnare il regno di Dio!
Alza dunque la testa verso il cielo: tu vedi che io e tutti i miei santi con me, i quali hanno conosciuto grandi combattimenti in questo mondo, siamo adesso nella gioia e nella consolazione. Essi sono nella sicurezza e nel riposo, e dimoreranno per sempre con me nel regno di mio Padre.
Sul desiderio del cielo
III,48. Il giorno dell’eternità e le angosce di questa vita

Il tema della rubrica é:
Il Re Messia prende possesso del Regno del Padre.

Nel torpore dell’estate

Calendario eventi

Dicembre, 2022