Semi di contemplazione

Numero 249 – Luglio 2022- Elogio del raccoglimento

1. Se volete cercare e trovare Dio fuori da voi, lo potrete, certo, perché è nelle creature; ma non è lì la vera felicità. Se, al contrario, lo cercate in voi, tramite il raccoglimento, lo troverete non come le creature lo riflettono all’esterno, in modo assolutamente vago, ma nella sua essenza pura e semplice ed è solamente qui che incontrerete la vostra beatitudine. […]
2. Se vogliamo trovare Dio, occorre che ci sforziamo di divenirgli simili. Egli è tutto interiore, tutto spirito, semplice, puro; è la Bontà per eccellenza, la Luce più splendente, l’Amore più ardente; bisogna allora, per quel che la nostra natura lo permette, cercare di divenire come Egli è. Bisogna che rinunciamo a tutte le cose esteriori, che restiamo raccolti nel fondo di noi stessi, che cacciamo dal nostro spirito tutte le immagini ingannevoli, che diveniamo semplici e puri, splendenti della luce divina, infiammati dal fuoco dello Spirito Santo. Allora, solo noi potremo cercarlo; allora, in Lui, troveremo il riposo e la pace; in Lui ancora, troveremo la calma che ci permetterà di possederlo e di gustarlo. Allora saremo nella vera povertà che ci renderà capaci della contemplazione divina…

249 singoloAnteprima

Prossimi eventi