Semi di contemplazione

Numero 253 – Autore Innocent Le Masson – Disposizioni per l’orazione – Dicembre 2022

Come primo fondamento dell’orazione bisogna stabilire che essa non è un’opera che si può fare bene con le abilità dell’uomo, perché non sappiamo come bisogna pregare, secondo la testimonianza di san Paolo, e non lo sapremo mai se lo Spirito Santo stesso non ce lo insegna. Essa non si può acquisire con alcun lavoro umano, ma solo Dio la dona quando gli piace alle anime che sono umili e perseveranti nel presentarsi davanti a lui, con l’intenzione di dirgli quel che meglio potranno, abbandonandosi per il resto alle disposizioni della sua provvidenza. […]

È un abuso molto grande quello di voler imitare la pratica di coloro che preoccupati solo da una cieca presunzione, che li porta ad applicarsi all’orazione come se si trattasse di un lavoro manuale di cui si viene a capo con pena e violenza: ingombrano la mente, si affrettano, e dopo essersi rotti la testa senza avanzare per niente, concepiscono per l’orazione un’ avversione che diventa poi un completo disgusto. Invece di avanzare, dunque, tramite tutte queste sollecitudini, si allontanano, perché sono contrari alle disposizioni necessarie per profittarne, quali: la tranquillità, la dolcezza e la soavità di spirito, che nascono dalla radice della conoscenza della nostra insufficienza e della vera umiltà …

253 DISPOSIZIONI PER L ORAZIONE DICEMBRE 2022.pdf SINGOLO

Calendario eventi

Febbraio, 2023